DECORATORE FLOREALE OLISTICO

PERCORSO D’ARTE E TECNICA FLOREALE PER LA CURA ED IL POTENZIAMENTO DELL’EQUILIBRIO ENERGETICO DEGLI AMBIENTI ED IL BENESSERE PSICO-FISICO DELLE PERSONE

 

Origine della parola:

L’aggettivo “olistico” deriva dal greco “olos” cioè “tutto, intero, totale”. La medicina olistica ritrova le proprie radici in popoli antichissimi, passando ad esempio attraverso i Greci con Ippocrate medico greco vissuto a Kos nel V secolo a.C., attraverso la tradizione sciamanica….per ritornare poi negli anni 20 e diffondendosi successivamente sempre di più, diventando oggi un principio fondamentale di riferimento per la comprensione più profonda dell’Individuo e per rivalorizzare il settore della cura e della persona guarigione.
Tale teoria/principio sottolinea che le manifestazioni in ogni persona devono essere interpretate sulla base delle interazioni e interdipendenze funzionali tra le singole parti che costituiscono la persona stessa, che non sono quindi riconducibili alla somma delle parti.

Introduzione:

Da che mondo è mondo…. il Regno della Natura è considerato detentore di significati simbolici e poteri mistici che nel corso del tempo si sono inseriti e intrecciati con le tradizioni popolari di tutto il mondo: i sacerdoti pagani portavano fiori agli dei così come i monaci cristiani li dedicavano ai santi. Le piante ed i fiori, oltre che per la loro dimensione magica, erano apprezzati anche come unici rimedi efficaci contro le malattie. Dall’antica Mesopotamia alla Valle del Nilo fino agli antichi Romani, i fiori venivano utilizzati per la cura delle persone, per accompagnare i defunti nel loro viaggio, per decorare gli ambienti, le tavole, le acconciature, per realizzare olii profumati per la cura del corpo e la profumazione delle case.
Le ghirlande, le corone ed i mazzi di fiori realizzati dagli Antichi Popoli contenevano fiori scelti più che per la loro bellezza, per i messaggi simbolici che potevano trasmettere.
L’interesse per i messaggi dei fiori rimase vivo fino alla nascita del cristianesimo: in quel momento ci fu un blocco dovuto molto probabilmente all’affermarsi di quest’ultimo, all’aumento delle invasioni barbariche e alla miseria e carestia che seguì.
Nel Rinascimento i fiori tornarono a parlare il linguaggio matematico e simbolico della bellezza con Botticelli ed altri splendidi artisti; ma sarà solo nell’epoca vittoriana che l’interesse per il linguaggio dei fiori ritorna alla luce nei mazzolini di fiori che nascondevano messaggi segreti!!
I due conflitti mondiali e la società che seguì dimenticarono……oggi la magia ed il potere dei fiori stanno ritornando in tutta la loro potenza, anche l’arte del comporre ritorna in forma diversa e riporta l’antico sapere di bellezza e guarigione.

Obiettivo del percorso formativo:

Il percorso formativo intende formare una nuova figura professionale riportando alla luce antiche conoscenze e antiche pratiche che utilizzavano i poteri dei fiori per la cura delle persone attraverso il riequilibrio energetico: l’uomo parte del tutto in equilibrio con il Regno della Natura.
Gli argomenti che verranno trattati ed approfonditi accompagneranno il partecipante in un viaggio magico attraverso il tempo ed i popoli, per risvegliare le antiche memorie di guarigione, di vibrazione energetica dei fiori, di connessione con il tutto.
La conoscenza, l’uso dei fiori e delle tecniche per la creazione di composizioni, la pratica del fondersi con il fiore, acquisire la sua potenza e farsi canale attraverso il quale possa passare l’energia guaritrice, sara’ il fil rouge che collegherà tutti gli argomenti teorico-esperienziali-laboratoriali del percorso formativo.

Argomenti:

  •  Introduzione al Regno della Natura:
    Cenni di botanica
    La provenienza, la forma ed il carattere dei fiori
    I significati simbolici di fiori, piante, alberi
  •  Il potere dei fiori nella storia dei popoli: introduzione alla Cultura, alle Tradizioni e all’uso magico terapeutico  dei Fiori
    Le origini: giardino e paradiso
    I fiori nella Bibbia
    Gli Antichi popoli: dagli Ebrei, agli Egiziani ai Romani
    L’avvento del cristianesimo e le invasioni barbariche
    Monasteri ed erbe medicamentose
    Il ritorno dei fiori nel Rinascimento
    Iconografia sacra: angeli e fiori, i fiori dei santi
    L’800: i messaggi criptati nei fiori; l’energia guaritrice dei fiori negli ambienti e sulla tavola
  • Oggi: La convivialità, i fiori sulla tavola, come elemento fondante per il riequilibrio energetico delle persone e degli ambienti 
  •  I poteri dei Fiori: La Genesi ed il Fiore della Vita, il Numero Aureo dell’Armonia e della Bellezza, la Geometria Sacra
  • L’Armonia nel colore del Regno Naturale: come la Natura ci attrae e ci guarisce
  • I poteri magici dei fiori:

-riconoscere e percepire il fiore
-l’arte del fondersi con esso e con la sua energia
-utilizzare l’energia del fiore per riequilibrare le situazioni, gli ambienti, le persone

  •  Esperienze di decoratore ad indirizzo olistico:
    Tecniche di decorazione floreale: creare manufatti floreali utilizzando elementi vegetali secondo il
    loro potere energetico, utilizzando il principio “il bello genera il bene”, riportando l’uso dei fiori e
    delle erbe secondo le tradizioni antiche
    Meditazioni guidate con i fiori
    I riti propiziatori delle stagioni, equinozi e solstizi, utilizzando i fiori, le erbe e le bacche per il riequilibrio energetico delle case
  • Il percorso formativo è aperto ad un massimo di 10 persone; la frequenza è di un fine settimana al mese
  • Per informazioni su date, iscrizioni e contributo di partecipazione potete rivolgervi alla Segreteria della nostra Scuola: mob.+393492293984; e-mail: info@scuolafioristifvg.it