Associazione Culturale Fioristi FVG – Gentium Academia Florum Artis

School

L’Associazione Cult.Fioristi FVG è un’associazione senza fini di lucro iscritta al Registro Regionale delle APS del Friuli Venezia Giulia al n.425.

Nasce nel 2000 come unione spontanea di persone che si propongono di svolgere idonee attività di carattere socio-culturale, ricreativo, formativo e comunque qualsiasi altra attività intesa come mezzo di informazione psicofisica e morale dell’uomo e strumento necessario per intrattenere giovani, anziani ed interi nuclei familiari, favorendone lo svolgimento della vita associativa a diretto contatto con la natura, l’ambiente, l’arte in genere in un ambiente di sereno incontro per reciproci scambi di idee, conoscenze ed esperienze.

Persegue come principale fine statutario, la diffusione e lo sviluppo dell’arte, in particolare arte floreale, e la sua promozione attraverso attività che includono, senza limitazione, l’istruzione, la formazione e la propaganda, l’organizzazione di laboratori, seminari e altre iniziative socio-culturali e formative nell’ambito delle arti figurative e dell’artigianato artistico rivolte agli associati.

Nel corso degli ultimi anni ha sviluppato e implementato reti di collaborazioni e partnership sia in territorio regionale, in Italia e all’estero, dando vita o qualificando con il proprio apporto costante e professionale, a progetti e attività prestigiose e di forte valenza per la qualificazione e formazione professionale del settore floristico, fra i quali si citano:

anno 2017 Malta: l’Associazione è ospite d’onore della The Malta Horticultural Society e crea l’allestimento floreale/storico della San Anton Chapel in San Anton Palace, residenza privata della Presidente di Malta dott.sa Marie Louise Coleiro Preca;

anno 2016 Romania:  l’Associazione è ospite della A.C.E.E.A. Presidente dott.sa Iulia Silviana Dragut, nell’International Show Cooking di Brasov  dove realizza un Floral Show sulla decorazione della tavola con fiori edibili;

anno 2016 UNESCO: la Presidente dell’Associazione è relatore per il Club Unesco di Udine nella Giornata Mondiale dell’Alimentazione e nella Settimana Regionale dello Sviluppo Sostenibile con il tema “La convivialità alla base della Dieta Mediterranea”;

anno 2015 Expò Milano : relatori nel Convegno dell’Unione Cuochi FVG organizzato da Turismo FVG dal titolo : La Convivialità delle famiglie nobili durante le giornate di festa, fra fine ‘800 e primi ‘900

anno 2015 con il contributo del CSV FVG dà vita al volume “Florario: conoscere per comporre con rispetto e armonia”.

 

anno 2014 VATICANO: su benestare dell’Ordinariato Militare di Roma, realizzazione dell’arredo floreale di Redipuglia per la S.Messa celebrata da Papa Francesco;

anno 2013 arredo floreale per il Convegno del Consiglio d’Europa a Gorizia;

anno 2013 per la prima volta l’arte floreale entra nella Scuola Pubblica con il Progetto Speciale Scuola “L’Arte Floreale fa Scuola”, il progetto viene ripetuto anche nel a.s. 2013/14.

anno 2010 fa nascere il Premio Internazionale alla Carriera Donna di Fiori che ottiene dalla I alla IV edizione l’adesione e la medaglia celebrativa del Presidente della Repubblica.  Dal 2004 gestisce la sede di Isola Morosini di proprietà del Comune di San Canzian d’Isonzo.

 

 

giardino

Il contesto territoriale di riferimento della sede dell’Ass.Fioristi FVG, la località denominata Isola Morosini, è situata al confine fra la provincia di Gorizia e quella di Udine ed è circondata da numerosi piccoli comuni a carattere agricolo; è la più recente delle frazioni di San Canzian d’Isonzo e deve le sue origini alla nobile famiglia veneziana Morosini, che era entrata in possesso dell’Isola dai nobili Malipiero per diritto ereditario; costoro se ne erano aggiudicati la proprietà dal Governo della Serenissima nel 1549. Prima di allora era appartenuta all’Abbazia di Moggio. La sede, un edificio degli anni ’60 ex Scuola Elementare a tempo pieno, è immersa nel verde di Isola Morosini ed è circondata da un parco ricco di varietà di fiori e piante coltivate oltre che da un ambiente naturale ricco d’acqua, percorso dal canale Isonzato, dove si possono trovare numerose varietà di elementi vegetali spontanei. Le caratteristiche rurali e naturali di quest’area hanno portato nel corso del tempo allo sviluppo di attività socio-economiche che si sono integrate nell’ambiente naturale con un’offerta di prodotti a km0: una fattoria didattica con produzione di prodotti caseari; aziende produttrici di frutta e verdura; una mieleria; due B&B, un agriturismo.